Veneriamo Sant’Antonio Abate – Giovedì 17 gennaio 2019

Pubblicato giorno 17 gennaio 2019 - In home page, Notizie

sant'antonio abate

Dopo tanti anni è tornato in Parrocchia il falò di Sant’Antonio Abate con la benedizione degli animali. Giovedì 17 gennaio abbiamo celebrato la S. Messa e poi siamo andati insieme per Via Arno, nei pressi delle Suore Antoniane, dove i volontari hanno predisposto tutto per il falò.

50439773_2232034846848023_4246878905123733504_n

Sant’Antonio Abate è festeggiato in tutta Italia, da Nord a Sud, è considerato il protettore degli animali e vengono accesi grandi falò in suo onore, per ricordare le sue capacità di strappare le anime dei peccatori dalle fiamme dell’inferno. Sant’Antonio Abate è nato a Coma, in Egitto, intorno al 250 d.C. e a 20 anni decise di iniziare la sua avventura da eremita. Si narra che abbia vissuto su una plaga deserta e poi sulle rive del Mar Rosso, è morto nel 345 d.C. Attratti dalla fama della sua santità, pellegrini e bisognosi si recavano da lui, anche l’Imperatore Costantino e i figli cercando consiglio. Sant’Antonio Abate ha lasciato il romitaggio per confortare i cristiani di Alessandria durante le persecuzioni di Massimino Daia, e su invito di Sant’Anastasio per esortare alla fedeltà verso il Concilio di Nicea. È grazie al suo discepolo che conosciamo la vita e l’esempio di Sant’Antonio Abate.

sant'antonio abate
Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)