Ordinazione diaconale di Renato Maizza in Argentina

Pubblicato giorno 22 dicembre 2018 - In home page, Notizie

48417134_2196697063715135_7204411003105181696_n

Il Santuario di Mater Domini è di nuovo in festa, questa volta però non c’entrano niente ricorrenze e anniversari,oggi 22 dicembre alle ore 10 (ora locale, da noi saranno circa le 14), Renato Maizza è stato ordinato diacono presso la Cattedrale “Nostra Signora del Rosario” della diocesi di Merlo Moreno, in Argentina. Don Pietro è partito la scorsa settimana insieme al padre di Renato. Ogni giorno ci invia foto per farci conoscere l’Argentina, i suoi occhi sono i nostri, anche quando visita luoghi cari a Papa Francesco, come la cattedrale di Buenos Aires dove il Pontefice ha prestato servizio come Vescovo. Un viaggio che non è certo una vacanza per Don Pietro che ha portato in valigia un pugno di terra della nostra Mesagne, simbolo delle origini e del cammino vocazionale di Renato. Ecco i video dell’ordinazione (se non vedete il player cliccate qui: https://www.facebook.com/VidaDiocesanaObispadoDeMerloMoreno/videos/2181784835218618/)

Renato Maizza vive in Argentina dal 2011. Descrivere il suo percorso in poche righe è impossibile, perché tante sono le esperienze che ha vissuto. Se è vero che Dio ha un progetto per ognuno di noi, è vero pure che ci lascia liberi di scegliere la nostra strada, orientarci è difficile: qual è la strada più vicina alla volontà di Dio? Renato ha percorso migliaia di chilometri e ha attraversato l’oceano perché il progetto che Dio ha scelto per lui è la “Missione” e per realizzarlo ha avuto il coraggio di lasciare la sua terra. Abbiamo visto Renato lo scorso anno e ci ha raccontato la sua esperienza tra gli scartati della società e della Casita, una struttura parrocchiale che ospita ragazzi con esperienze difficili, la sua “Missione” è accoglierli, ascoltarli e aiutarli. Il Vescovo Oscar che abbiamo avuto modo di conoscere, lo apprezza moltissimo per l’impegno per la pastorale giovanile, Renato ha seguito i giovani della diocesi (che conta più di un milione di persone). Le foto dell’ordinazione diaconale…

Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)