Maria Ss.ma Mater Domini nel borgo fantasma di Monteruga

Pubblicato giorno 3 aprile 2018 - Festa di Mater Domini, In home page, Notizie

WhatsApp Image 2018-04-02 at 23.03.25

C’è una strada che noi mesagnesi conosciamo a memoria, ed è quella che da San Pancrazio ci porta a Torre Lapillo. La prossima volta che la percorrerete fermatevi a Monteruga (seguite Google Maps), un borgo fantasma dove la vita si è fermata a circa 30 anni fa. Nata in epoca fascista, questa frazione appartiene al comune di Veglie. Ignorate il cartello arrugginito che vi invita a non entrare perché c’è una parte del villaggio rurale che si può ancora visitare, ma dovete fare molta attenzione. Gli edifici che una volta ospitavano le attività di Monteruga come il frantoio, il deposito tabacchi, la cantina, la scuola, la caserma, il dopolavoro e le abitazioni dei contadini possono crollare da un momento all’altro. Al centro di Monteruga c’è una piazza e la chiesetta dedicata a Sant’Antonio Abate. Il portone è sfondato, all’interno ci sono solo banconi impolverati, calcinacci, e un altare. È proprio qui che abbiamo trovato l’immagine di Maria Ss.Ma Mater Domini. Qualche fedele ha ben pensato di portarla in questo luogo dimenticato dal mondo, affinché i viaggiatori possano fermarsi a pregare davanti agli occhi suoi dolcissimi. Una scena che ricorda quel Giovedì Santo di 420 anni fa…

Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)